SMILE-Blog-Denti-Nutrizione-1024x737.jpg
04/Nov/2019

In cucina con il dentista

Fa che il cibo sia la tua medicina e che la medicina sia il tuo cibo

In questa frase di Ippocrate, considerato il padre della medicina nella Grecia antica, è riassunto il forte legame tra medicina e nutrizione, che non è certo una scoperta del ventunesimo secolo.

L’alimentazione è quindi indispensabile anche per la salute della nostra bocca e dei nostri denti, per questo nei Centri Smile suggeriamo una vera e propria dieta del sorriso! 

[us_btn label=”Contatta il Centro SMILE più vicino a te” link=”url:https%3A%2F%2Fcentri-smile.it%2Fi-nostri-centri%2F|title:I%20nostri%20centri||” align=”center”]

In generale, ma ancor più nello specifico periodo post cure odontoiatriche, i nostri medici consigliano un regime alimentare preciso.  la nostra bocca infatti è paragonabile ad un delicato ecosistema dove, per mantenere inalterato il suo equilibrio è necessario porre particolare attenzione, specialmente sulla scelta dei cibi da ingerire.

Attenzione agli zuccheri!

Nella nostra bocca risiedono numerose specie di batteri, responsabili della placca:

se non curata con attenzione, si corre il rischio di formazione della carie, conseguenza di un processo che trasforma lo zucchero presente in molti alimenti in un acido in grado di aggredire lo smalto dei denti.

Per evitare il “rischio carie” due regole primarie, chiare e semplici:

  1. limitare l’assunzione di cibi e bevande con un alto contenuto di zuccheri
  2. spazzolare sempre i denti alla fine di ogni pasto e ogni spuntino, anche se breve.

È bene ricordare a proposito che non è tanto la quantità di zuccheri a provocare la carie, ma la frequenza di assunzione.

Cosa non deve mai mancare

Per aiutare la prevenzione di patologie come gengiviti e malattie parodontali, oltre ad una attenta igiene orale, è consigliato seguire un’alimentazione nella quale non possono mancare:

  •         Magnesio
  •         Calcio
  •         Zinco
  •         Ferro
  •         Manganese
  •         Selenio
  •         Vitamine C, E ed A

Una dieta con il giusto equilibrio di questi elementi, impedisce un calo delle difese immunitarie ed evita conseguenze dannose per tutto il nostro organismo, denti e bocca compresi.

Accorgimenti per i più piccoli

Il legame tra denti e nutrizione ci accompagna per tutta la vita, a partire dai primi dentini “da latte”.

Anche durante la permuta dei denti, con l’eruzione di quelli definitivi, è consigliata la somministrazione di cibi e bevande con particolari consistenze e temperature che aiutino ad alleviare il dolore di cui il bambino può soffrire, per esempio:

  •         Ghiaccioli
  •         Cubetti di ghiaccio divisi in pezzi più piccoli da sciogliere in bocca
  •         Verdure crude e fredde come il finocchio e la carota

Il freddo ha infatti un effetto anestetico, quindi utili nella fase del “taglio” della gengiva da parte dei denti.

Ricordiamoci che molte delle abitudini alimentari completamente errate e dannose per l’equilibrio della nostra bocca vengono apprese da piccoli, quindi… proteggi il tuo bambino oggi per la sua salute di domani!

Se questo articolo ti è sembrato interessante, dai un’occhiata al nostro Blog e scopri altre curiosità sul mondo dell’odontoiatria e non solo!

[us_btn label=”Sfoglia il Blog di Smile” link=”url:https%3A%2F%2Fcentri-smile.it%2Fblog%2F|title:I%20nostri%20centri||” align=”center”]


SMILE-Blog-Fashion-Week-Fashion-Smile-1024x737.jpg
21/Ott/2019

Fashion Week… Fashion Smile

A diverse settimane dal termine della celebre Fashion Week che si è tenuta a Milano, noi dei Centri Smile abbiamo fatto una rassegna dei migliori sorrisi delle star che hanno partecipato all’evento.

Durante la Settimana della Moda, passerelle e abiti di tendenza sono sotto l’obiettivo di ogni critico, ma i nostri cacciatori di sorrisi si sono focalizzati sui volti e le espressioni che questo evento è in grado di regalare.

E se guardiamo le modelle in passerella, volto serio e sguardo deciso…beh, non ne troveremo neanche uno!

 

I sorrisi dei VIP 

Dalla passerella al Red Carpet, è lì che il sorriso fa la differenza! 

Splendenti e radiosi quelli dei numerosi personaggi famosi e ospiti d’onore invitati da tutto il mondo.

Il risultato è stato un successone!

Fotografi a caccia dello scatto più esclusivo e VIP pronti a farsi immortalare con i lori profili migliori: abbiamo deciso di raccogliere i più sgargianti in un book fotografico che li manda di diritto nell’Olimpo dei sorrisi perfetti della Fashion Week.

Scopriteli con noi!

?
?
?
?
?

 

Vi siete mai chiesti come fanno ad avere un sorriso così Bianco? 

Vieni a Scoprirlo nei Centri Dentistici Smile.

Prenota una prima visita con igiene ad Euro 29 con uno dei nostri igienisti. Potrai ricevere gratuitamente tutti i suggerimenti necessari per mantenere un sorriso bianco e splendente

[us_btn label=”Prenota online la tua visita” link=”url:https%3A%2F%2Fcentri-smile.it%2Fi-nostri-centri%2F|title:I%20nostri%20centri||” align=”center”]


SMILE_Sito_Blog_IMG_20191003_InciDenti_Sport-1024x737.jpg
02/Ott/2019

Sport e denti, una relazione a volte difficile…

Come tutti sappiamo lo sport è un valido alleato della nostra salute, ci fa sentire meglio, più tonici e in forma; aiuta il rilascio delle endorfine, che migliora il nostro umore e ci regala quella sensazione di benessere tipica di quando si è appena finito di fare attività sportiva.

Fino a qui tutto bene, ma i dentisti dei Centri Smile ci mettono in guardia …

… in alcune situazioni, presta attenzione ai denti! 

 

Top Five degli “inciDenti” più memorabili 

1.Aleksandar Kolarov: l’episodio risale al 2016, l’allora giocatore del Manchester City, attualmente in forza alla Roma, durante un derby contro il Manchester United, a causa di uno scontro con un avversario perse un incisivo, ma terminò l’incontro uscendone vincitore. Al momento del rientro negli spogliatoi il secondo portiere dei “citizens”, Willy Caballero lo immortalò in una fotografia che postò sui social con la frase: “Partita incredibile, vittoria per 2-1 contro lo United! In questa foto uno dei miei guerrieri. Riuscite a trovare l’unica cosa che ha perso oggi?”

 

 

2.Isaiah Thomas: siamo nel 2017, il cestista statunitense, attualmente  professionista nella NBA con i Washington Wizards, due anni fa militava per i Boston Celtics, e durante una sfida proprio contro i Wizards, perse un dente dopo un contatto con un avversario.Con un’ invidiabile aplomb, raccolse il suo dente da terra (forse per metterlo sotto il cuscino in attesa della fatina?) e vinse l’incontro disputando un match formidabile con 33 punti 9 assist e 1 rimbalzo.

3.Sara Gama: il capitano della nazionale di calcio femminile italiana, durante l’ultimo mondiale, evento che ha riscosso molto successo nel nostro paese, ha perso un dente per via di un calcio sul viso sferratole da una giocatrice della nazionale giamaicana. Stoicamente la numero 3 non ha accennato a lamenti e ha terminato la partita, uscendo dal campo vincitrice.                                                                                                                            Al termine della partita, in un’intervista l’italiana dichiarò: “come sta il mio dente? Vediamo dopo il check-up all’ospedale, non benissimo ma l’abbiamo sacrificato per il passaggio del turno”.      

4.Elliot Yeo: nel 2014 la stella dei West Coast Eagles, squadra di prima divisione del football australiano, aveva 20 anni ma era già molto forte e promettente. Durante un match contro i Melbourne Cricket Ground perse due denti in uno scontro con un avversario, arbitri e giocatori gli diedero una mano a cercarli, ma senza risultati.                  In quel periodo si stava avvicinando il Natale e finita la partita sui social postò: “tutto ciò che voglio per Natale sono i miei due denti”.    

5.Non solo professionisti: nel 2016, durante una partita di calcio di livello amatoriale, della prima categoria di una provincia campana, l’arbitro avrebbe perso un dente dopo aver usato il fischietto regolamentare. Nel corso del primo tempo il direttore di gara ha così interrotto la partita chiedendo assistenza ai giocatori, che si sono improvvisati “dentisti”. Al termine di questa bizzarra scenetta, a causa del dolore, l’arbitro ha poi deciso di fischiare la fine della partita. La notizia è stata resa da una testata locale, ma per mezzo dei social ha superato i confini regionali, raggiungendo tutta Italia.

 

E tu pratichi sport? Hai mai avuto incidenti simili?

Affidati agli esperti Smile per tornare a masticare ciò che desideri e a ridere senza alcun imbarazzo: grazie all’implantologia puoi ritrovare il sorriso perso!

[us_btn label=”Clicca qui per maggiori informazioni” link=”url:https%3A%2F%2Fcentri-smile.it%2Friabilitazione-implantare%2F|title:I%20nostri%20centri||” align=”center”]


SMILE_Sito_Blog_IMG_20190919_TipologiaSorriso-1024x737.jpg
18/Set/2019

Quante tipologie di sorriso esistono?

Un proverbio cinese dice che “Un sorriso dura un istante. Il suo ricordo può durare tutta la vita”.

Il sorriso è il tratto distintivo di ogni persona, con i propri pregi e difetti, è un’espressione facciale spontanea e immediata, capace però di restare indelebile nella mente di una persona.

Rappresenta il modo più semplice e universale per comunicare una moltitudine di emozioni: quelle positive come la felicità, l’amicizia e il supporto emotivo, ma anche quelle negative come l’imbarazzo, lo scherno e l’indifferenza. È questo che lo rende lo specchio della nostra anima.

Quando una persona sorride mette in movimento tanti elementi del proprio viso, dalle sopracciglia al mento, passando dagli zigomi, le guance, le labbra e i ovviamente i denti. Quest’ultimi sono la vera essenza del sorriso, la parte più intima e profonda, quella che di solito è nascosta e che solo sorridendo manifestiamo.

Limitare il proprio sorriso significa rinunciare a esternare le proprie emozioni: fai in modo che inestetismi, spesso causa di timidezza e imbarazzo, non siano un problema. Rivolgiti a esperti per rendere i tuoi denti perfetti e invidiabili dalle persone che ti circondano, chiedi consigli ai Centri Smile.

[us_btn label=”Contatta i professionisti SMILE più vicino a te” link=”url:https%3A%2F%2Fcentri-smile.it%2Fi-nostri-centri%2F|title:I%20nostri%20centri||” align=”center”]

 

Classificazione e significati

Tra i milioni di sorrisi al mondo è possibile individuare 6 precise tipologie.

Diverse ragioni come le culture, le relazioni e le situazioni, influenzano il nostro modo di sorridere.

Grazie all’aiuto di recenti studi condotti dall’Università di Berkeley in California, sappiamo che sorridendo mettiamo in moto diversi muscoli del viso. A seconda delle circostanze, questi muscoli possono più o meno contrarsi, generando una varietà di tipologie di sorriso. Queste ricerche ne hanno individuate esattamente sei:

  1. Sorriso a bocca chiusa: è il sorriso più comune, che coinvolge tutto l’insieme dei muscoli del viso. Le labbra si curvano delicatamente, le guance si sollevano così che anche gli occhi sembrino sorridere. Ma attenzione, è un sorriso chiuso, non aperto, perciò dietro potrebbero nascondersi una moltitudine di sentimenti discrepanti come timidezza, felicità, confidenza e rabbia.
  2. Il sorriso genuino: detto anche “sorriso di Duchenne”, è la quintessenza del sorriso. Si tratta di un sorriso molto simmetrico e il suo nome deriva da un neurologo francese che scoprì un particolare genere di distrofia muscolare dell’infanzia. Essendo un sorriso spontaneo e genuino, proprio come quello di un bambino, questo sorriso prende il suo nome. 
  3. Sorriso di incoraggiamento o ascolto: l’intento di questo sorriso è quello di rassicurare, si può confondere con quello a bocca chiusa, ma qui le labbra sono socchiuse e lasciate più rilassate.
  4. Sorriso compiaciuto: si esibisce quando si è felici per un successo personale o di una persona a cui vogliamo bene, è caratterizzato da un aspetto asimmetrico per il fatto che le labbra sono socchiuse ma tirate leggermente da una parte.
  5. Il sorriso falso: è il peggior sorriso, stravolge l’accezione etimologica del vocabolo, perché non corrisponde all’emozione che dovrebbe comunicare. È detto anche sorriso di cortesia, le labbra vengono aperte leggermente per mostrare i denti in un movimento meccanico e sbrigativo.
  6. Il sorriso asimmetrico: si esprime aprendo le labbra da un lato e lasciandole chiuse dall’altro. Anche questo è molto enigmatico perché può assumere significati differenti a seconda delle circostanze, dato che può esprimere sarcasmo, ansia o sostegno.

 

… e tu che sorriso sei?

Sei un solo sorriso, due… o tutti questi!

A noi dei Centri Smile piace quando puoi mostrare felicemente tutti i tuoi denti.

Non aspettare, progetta il tuo sorriso con Smile!

[us_btn label=”Scopri i nostri progetti di Sorrisi” link=”url:https%3A%2F%2Fcentri-smile.it%2Fprogettiamo-sorrisi%2F|title:I%20nostri%20centri||” align=”center”]


SMILE_Sito_Blog_IMG_20190906_Ronaldo-1024x737.jpg
05/Set/2019

Cristiano Ronaldo, i segreti per un sorriso da campione

Vi siete mai chiesti come erano i personaggi famosi prima di diventarlo?

E’ tipico dei VIP, ma anche dei campioni dello sport, sempre più presenti sulle copertine e molto seguiti sui social, cambiare frequentemente il proprio look.

In alcuni casi si è assistito ad una vera e propria rivoluzione, uno degli esempi più sorprendenti è quello di Cristiano Ronaldo. 

Tutti lo conosciamo oggi come calciatore della Juventus con la fama di sex symbol, ma forse in pochi lo ricordano sulla fascia ai tempi dello Sporting Lisbona e ai primi anni di Manchester United.

 

Le differenze confrontando il viso del CR7 ventenne e quello del CR7 odierno sono innumerevoli, ma un particolare colpisce immediatamente l’attenzione: i denti.

Da questa foto si nota come i denti erano decisamente diversi da oggi: storti, gialli e distanziati. È stato proprio lo stesso calciatore ad ammettere l’imbarazzo, soprattutto quando, acquisita una certa notorietà per le sue prestazioni da fuoriclasse, si trovava davanti alle telecamere di tutto il mondo.

Visto il suo disagio, con i primi soldi guadagnati il calciatore ha deciso di investire per trasformare e migliorare il suo sorriso.

Tutto ciò ha portato questo campione a non essere soltanto una stella del calcio giocato, ma anche il simbolo e portavoce di un vero e proprio brand mondiale: CR7.

 

Le faccette in ceramica di CR7

Dopo aver intervistato un dentista a proposito del suo sorriso il Sun scriveva: Ronaldo è arrivato al Manchester con l’apparecchio, denti radi e leggermente ingialliti. Dopo due anni, il suo sorriso è stato totalmente trasformato dalle faccette, che costano più di 800 euro al pezzo”.

Secondo questa e molte altre testimonianze, oggi sappiamo con certezza che il sorriso del trentaquattrenne portoghese è il risultato di una serie di trattamenti di estetica dentale, in particolare, il trucco di Cristiano Ronaldo è stato l’applicazione di faccette estetiche (o faccette odontoiatriche).

Per faccette estetiche si intendono sottili lamine di ceramica o di resine composite che vengono applicate sulla superficie di denti sani per modificarne aspetto, colore e forma, talvolta anche per modificare parametri occlusali.

Le faccette vengono incollate sulla superficie esterna del dente garantendo un miglioramento estetico senza pregiudicare la masticazione.  

 

L’estetica dentale nei Centri SMILE

I Centri Smile, avvalendosi delle più moderne tecnologie e di laboratori odontotecnici specializzati presenti sul territorio, riescono ad offrire ai propri pazienti trattamenti estetici in un numero di sedute ridotto. Questo permette di contenere i costi e poter offrire il servizio al paziente ad un prezzo inferiore, come ad esempio un trattamento con 6 faccette in ceramica al costo di 600€ per elemento.

PRENOTA UN CHECK UP CON UN NOSTRO ESPERTO, SCOPRI IL CENTRO PIU’ VICINO A TE!

 

[us_btn label=”Scopri il Centro Smile più vicino a te” link=”url:https%3A%2F%2Fcentri-smile.it%2Fi-nostri-centri%2F|title:I%20nostri%20centri||” align=”center”]

 

Il sorriso è il tuo biglietto da visita! 

Non nasconderlo a causa di inestetismi e lasciati alle spalle imbarazzo e disagi nelle relazioni.

 

[us_btn label=”Prenota adesso un trattamento di estetica dentale Smile” link=”url:https%3A%2F%2Fcentri-smile.it%2Festetica-dentale%2F|title:I%20nostri%20centri||” align=”center”]


SMILE_Sito_Blog_IMG_GengiveSanguinanti-1024x737.jpg
17/Lug/2019

Prevenzione e rimedi per gengive che sanguinano

Il sanguinamento delle gengive è un disturbo tanto comune quanto facile da debellare e prevenire, di seguito forniremo indicazioni utili in presenza di questo sintomo.

Perché sanguinano le gengive

Il sanguinamento delle gengive rappresenta un avvertimento della presenza di patologie, a volte anche gravi.

I problemi che provocano il sanguinamento gengivale sono patologie come la gengivite: un’infiammazione che colpisce le gengive; ma anche patologie ben più gravi come la leucemia, che portano ad una diminuzione delle piastrine.

Anche durante la gravidanza, molto spesso si riscontra sanguinamento delle gengive. Esistono rimedi per sanare questo problema repentinamente, come prendersi cura con molta attenzione della propria bocca, altrimenti ci si può orientare su rimedi fitoterapici ed omeopatici, non senza aver consultato prima gli specialisti.

Comportamenti dannosi

Oltre alla gengivite, dietro il sanguinamento delle gengive possono nascondersi anche diversi elementi comportamentali come:

  • scarsa o scorretta igiene orale
  • il fumo
  • un eccessivo consumo di alcool e zuccheri
  • diete irregolari povere di frutta e verdura

Rimedi

Se il sanguinamento è cronico, ovvero si nota sempre durante l’igiene orale o durante i pasti, rivolgersi immediatamente ad un medico specialista!

 

[us_btn label=”Non rischiare, contatta direttamente da qui i nostri specialisti” link=”url:https%3A%2F%2Fcentri-smile.it%2Fi-nostri-centri%2F|title:I%20nostri%20centri||” align=”center”]

 

Se il sangue è meno frequente, ed è in concomitanza di un punto che ha subito un trauma, come un graffio causato dello spazzolino, o un taglio causato da un cibo solido che ha ferito la gengiva, allora l’allarme delle patologie si può escludere, ma non prima di aver effettuato una visita dal dentista.

Per evitare quest’ultima causa di sanguinamento i consigli sono:

  • Lavare i denti e passare il filo interdentale in maniera meno aggressiva
  • Utilizzare spazzolini con setole morbide
  • Abbi cura della tua bocca anche durante i pasti, evita cibi troppo duri o con angoli taglienti
  • Evitare sigarette, troppi caffè, alimenti molto zuccherati

Gengivite

Come già accennato la causa più comune che ha come sintomo il sanguinamento delle gengive è la gengivite, andiamo ad approfondirla:

nel caso di questa patologia, le gengive si presentano rosse per via di un’attività batterica, questa attività può appunto dar luogo a sanguinamento nel caso di lievi traumi, come la normale e periodica igiene orale con spazzolino e filo interdentale.

Attenzione! È importante ribadire di consultare immediatamente il medico specialista, perché la gengivite può trasformarsi in parodontite, una patologia molto più grave della precedente, che si presenta nel caso in cui la gengivite non dovesse essere trattata correttamente.

Soggetti a rischio

Molti soggetti sono più a rischio di altri, e questi sono:

  • Persone anziane
  • Diabetici
  • Soggetti con apparecchio ai denti
  • Persone che assumono medicinali che fluidificano il sangue o che riducono produzione di saliva
  • Persone soggette a eccessiva produzione di tartaro

Prevenzione

Per prevenire il sanguinamento è necessario spazzolare i denti con cura dopo i pasti, e alla mattina appena alzati; ciò va accompagnato da frequenti visite di controllo dal proprio dentista, che potrà così intervenire con tempismo per evitare questo spiacevole problema.

 

[us_btn label=”Prenota il tuo check-up approfondito” link=”url:https%3A%2F%2Fcentri-smile.it%2Fi-nostri-centri%2F|title:I%20nostri%20centri||” align=”center”]


SMILE_Sito_Blog_IMG_Cioccolato-1024x737.jpg
17/Lug/2019

Quali sono i cibi che macchiano lo smalto dei denti?

Una corretta igiene orale è fondamentale per il mantenimento dello smalto dei denti, questa prassi può essere accompagnata da altre sane abitudini per le quali i tuoi denti ti ringrazieranno.

È necessario ricordare che queste abitudini devono sempre essere scandite da controlli periodici presso centri specialistici, in modo da poter intervenire con le giuste tempistiche nel caso di patologie.

 

[us_btn label=”Non aspettare! Prenota qui il tuo check-up approfondito” link=”url:https%3A%2F%2Fcentri-smile.it%2Fi-nostri-centri%2F|title:I%20nostri%20centri||” align=”center”]

 

In questo articolo andremo a prendere in esame alcune tipologie di cibo che macchiano o rovinano lo smalto dei denti.

Cibi che macchiano i denti:

  • The: questa bevanda è ancora peggiore del caffè per quanto riguarda il livello di dannosità per lo smalto dei denti. Questo è dovuto ai tannini, composti vegetali che aggrediscono facilmente lo smalto dei denti
  • Vino rosso: esattamente come il the, anche il vino rosso contiene tannini, questo lo rende una delle cause più comuni delle macchie sullo smalto dei denti
  • Aceto balsamico: se non spazzolato subito dopo averlo mangiato, questo condimento può essere causa di macchie sullo smalto dei denti. Se per pigrizia o per motivi legati al poco tempo a disposizione, non si ha la possibilità di lavare i denti subito dopo, si consiglia l’utilizzo di aceto di mele
  • Frutti di bosco: per via dei molteplici cromogeni, e del colore così intenso, questi frutti risultano molto dannosi per lo smalto dei denti sia interi che sotto forma di succo. Mirtilli, more e lamponi sono alleati della salute perché contengono antiossidanti, ma le macchie che lasciano sui denti sono difficili da eliminare!
  • Curry: questa spezia di origine indiana è diventata negli ultimi anni di tendenza anche in Europa,attenzione però, la sua pigmentazione può lasciare macchie gialle sui denti
  • Cola: di per sé la cola altera il PH della bocca, se si esagera nelle quantità il rischio è di danneggiare anche lo smalto dei denti. Avete provato a passare la lingua sui denti dopo aver bevuto questa bevanda? Sentirete la superficie dei denti meno liscia e più collosa. Questo porta l’azione corrosiva degli zuccheri ad essere più efficace sullo smalto
  • Salsa di soia: è bene fare attenzione a non fare un consumo eccessivo di salsa di soia, questo condimento rimane aggrappato ai denti fino a molto tempo dopo averlo assunto
  • Barbabietole: proprio come i mirtilli sono un toccasana per la salute dell’organismo, ma come comprensibile se si ha avuto l’occasione di maneggiarle, il loro succo macchia molto e intensamente, questo vale anche per i denti
  • Sugo di pomodoro: per via del loro pigmento che determina il colore rosso, questo alimento macchia i denti. La salsa di pomodori inoltre, è ancora più dannosa, in quanto contiene anche un acido che agisce proprio sullo smalto

Attenzione però, lo smalto dei denti può danneggiarsi anche per altre cause che risultano essere più dannose per la salute dell’intera bocca.

Vuoi essere sicuro che non si tratti di patologie?

Contatta i nostri i nostri medici, dopo una breve visita, ti sapranno indicare le giuste soluzioni per mantenere una bocca sana e un sorriso più bianco.

Qualora i denti presentino già antiestetiche macchie, è fondamentale eliminarle in tutta sicurezza, grazie alla professionalità dei nostri medici e alla tecnologia all’avanguardia della nostra struttura.

Torna a sorridere senza timore!

 

[us_btn label=”Scopri i nostri trattamenti di sbiancamento” link=”url:https%3A%2F%2Fcentri-smile.it%2Festetica-dentale%2F|title:Estetica%20dentale||” align=”center”]


SMILE_Sito_Blog_IMG_DentiSensibili-1024x737.jpg
17/Lug/2019

Quali sono i rimedi per combattere l’ipersensibilità dentale?

Oggi vogliamo parlarvi dell’ipersensibilità, un disturbo molto comune che colpisce i denti.

Andremo ad analizzare le possibili cause e i rimedi più efficaci.

Definizione

L’ipersensibilità dentale si definisce come una fastidiosa e dolorosa sensazione dovuta all’esposizione della dentina, la parte interna dei denti che racchiude la polpa ed è fisiologicamente sensibile, ad una sollecitazione termica.

Questo disturbo è causato da un consumo dello smalto o delle gengive che proteggono la dentina dagli stimoli esterni, ciò può avvenire per via di diversi fattori come:

  • Gengivite o malattia parodontale
  • Carie dentali
  • Placca (dovuta allo scarso utilizzo del filo interdentale)
  • Scorretto impiego di spazzolino e filo interdentale
  • Sostanze acide a contatto con i denti
  • Digrignare i denti
  • Usare dentifrici sbiancanti

Come si avverte l’ipersensibilità ai denti

Oltre a stimoli termici, la sensazione di fastidio può essere percepita anche per via di un contatto con sostanze dolci, agrodolci o acide, sollecitazioni tattili o nei casi più gravi semplicemente per l’aria inspirata dalla bocca.

La sensazione è riconoscibile come dolore breve ma intenso, localizzato su uno o più denti.

Spesso questo disturbo può agire sull’umore della persona che ne soffre, ma seguendo alcuni accorgimenti il problema risulta agevolmente curabile.

Si ricorda che è necessario effettuare sempre una visita di controllo per accertarsi che non si tratta di patologie, come la sopracitata gengivite, che necessitano cure particolari.

[us_btn label=”Prenota qui il tuo check-up approfondito” link=”url:https%3A%2F%2Fcentri-smile.it%2Fi-nostri-centri%2F|title:I%20nostri%20centri||” align=”center”]

Rimedi

Le principali terapie prevedono l’utilizzo di dentifrici e collutori specifici per denti sensibili, a base di nitrato di potassio e fluoruro stannoso.

Esistono terapie specializzate per la cura di questo disturbo nel caso in cui la gravità della sensibilità si protrasse a livelli più avanzati. Queste terapie prevedono l’utilizzo di laser o principi attivi, che attraverso il sigillo dei tubuli dentali, che conducono alla parte interna del dente, ovvero la sopracitata dentina, contrastano l’insorgenza dell’ipersensibilità

Proponiamo di seguito una lista di atteggiamenti da adottare in caso di ipersensibilità dentale:

  • Corretta igiene orale, mediante l’utilizzo di filo interdentale e di spazzolino a setole morbide
  • Utilizzo di dentifricio specifico per denti sensibili
  • Utilizzare collutori contenenti fluoro
  • Evitare di digrignare i denti e prendere precauzioni in caso di bruxismo
  • Sottoporsi a regolari visite dal dentista

Rimedi naturali

Esistono diversi metodi naturali per combattere il disturbo dei denti sensibili, che siamo soliti ribadire, prima di adottare, è bene consultare il dentista, perché in caso di smalto con caratteristiche particolari anziché rigenerarsi rischia di rovinarsi ulteriormente:

  • Bicarbonato di sodio: sciogliere una piccola porzione di bicarbonato nell’acqua ed eseguire risciacqui una o due volte al dì
  • Acqua e sale: il procedimento è il medesimo del bicarbonato di sodio, sciogliere due cucchiaini di sale nell’acqua tiepida e ed eseguire risciacqui una o due volte al dì
  • Estratto di vaniglia: questo estratto contiene proprietà dall’effetto calmante che aiutano a diminuire l’ipersensibilità. Il procedimento prevede il passaggio dell’estratto mediante un batuffolo di cotone sopra la parte della dentatura dove si accusa il fastidio
  • Foglie di Guaiva: le foglie di questo frutto risultano molto efficaci per la cura della sensibilità dentale grazie alle loro proprietà antimicrobiche, analgesiche e antinfiammatorie
  • Oli essenziali: in particolare olio di chiodi id garofano e di cannella, da appore nelle zone sensibili e massaggiare. Questi oli possiedono proprietà antisettiche e possono ridurre notevolmente il disturbo

 

Nel nostro centro potrai avere tutta l’assistenza necessaria per comprendere quale trattamento è migliore per combattere l’ipersensibilità e proteggere il tuo smalto.

[us_btn label=”Scopri i trattamenti SMILE” link=”url:https%3A%2F%2Fcentri-smile.it%2Faltri-trattamenti%2F|title:Altri%20trattamenti||” align=”center”]


Inizia il tuo progetto per un sorriso migliore


I Nostri Centri


Milano Affori

Via Brusuglio, 71 – Milano


02 3668 4821


affori@centri-smile.it



Bollate

Via IV Novembre, 10 – Bollate


02 3598 4652


bollate@centri-smile.it



Seguici su




Centri Dentistici Smile ©2019 All rights reserved Elve Group Srl | Corso del Popolo 56, 20831 Seregno (MB) | P. IVA 09756170966 | info@centri-smile.it